Alunni

Spigolatura di aprile – 2018

«Se non muoio in guerra» Memoria di una giovinezza spezzata All’Egregio Signor Coriolano Ragazzoni, Massino Preg.mo Signore, compio il gradito dovere di porgere vivi ringraziamenti alla S.V. per il dono pregevole del Trattato di anatomia normale umana del Testut, che Ella ha voluto con gentile pensiero pervenisse alla Biblioteca di questo Almo Collegio, in memoria di suo Figlio, il nostro convittore FRANCESCO RAGAZZONI. Il nome di Lui, che la vita spese per la Patria, non sarà certo dimenticato o negletto…

Read More

Spigolatura di marzo – 2018

Il Collegio… prima del Collegio Tracce di aspiranti “protoalunni” Tra le non molte lettere che l’archivio del Collegio Borromeo conserva del suo fondatore san Carlo, una in particolare risulta interessante per comprendere l’impatto immediato che la notizia della nascita della nuova istituzione dovette avere tra i suoi contemporanei: Ill[ust]re S[igno]re Ho veduto quanto V.S. mi scrive in racc[omandazio]ne del Tithoni per un luogo nel Collegio Borromeo di Pavia. V.S. sa che si va tuttavia fabricando, né anchora son fatti gli…

Read More

Spigolatura d’archivio – maggio 2017

Maggio, agosto…: tempo di raduni e di memorie Alle prese col «vecchio barbogio»… tra vacanze e liete «adunate» Caro amico, considerato che le vacanze hanno disperso per il globo terraqueo [sic], i membri della nostra famiglia e che ciascuno non può giungere di persona a tutti, si è pensato di fare uscire quindicinalmente una raccolta di notizie nostre. Sei tenuto a tenerci informati di te e delle tue cose, come di ogni altra notizia che tu abbia dei compagni. Il centro…

Read More

poesia: Caterina Bo

Caterina Bo Poesia del Part Time Ma che bella idea Sentirsi ascoltare Una volta di più A parlare del mare Forse non conta La gelosia È possesso discreto Di una cosa non mia Vorrei, tu, vorrei io Poterti sapere Amante di tutto Amante non mio. ‘Che l’indecisione, Passione inamore, ci perde, banali, in disperazione. Ma che bella idea Di farne poesia.   (febbraio 2017)

Read More

Spigolatura d’archivio – febbraio 2017

Febbraio 1632: «più tosto per sfogar la colera» Alunni “incorreggibili” e incontri pericolosi… Come si è visto in altre occasioni (cfr. Spigolature 2016), l’autunno del 1631 è un momento delicato per la storia del Collegio: nel clima di paura e sofferenza diffuso in tutta la regione dall’infierire della peste, dal pericolo di carestie, dalla morìa di animali, dall’incombere della guerra, si effettua il primo cambio al vertice dell’istituzione fondata da san Carlo, dopo 47 anni di gestione federiciana. La sfida, perfettamente colta da…

Read More

poesia: Simone Miraldi

Simone Miraldi Elogio ad Omero Ho visto un uomo, tanto tempo fa Che sedeva da solo in una piazza, Mostrava almeno cent’anni d’età. Piccola e mite assai era la sua stazza Una cetra pizzicava sua mano Candido lino gli era corazza. Dolce scorreva melodia pian piano: Si fermavano a sentirlo i torrenti E così il vento e gli uccelli lontano. “Canto” disse “Delle gioie e lamenti D’eroi, mostri e Dei, perché nell’oblio Non tutte scompaian l’antiche genti… E s’anche è…

Read More

Notizia di luglio – 2016

Dai libri…alla tavola  Addottoramenti e convivialità in Collegio 4 secoli fa Luglio: tempo di lauree, perciò tempo di festeggiamenti, pranzi, confetti. Nel Seicento come oggi. Alla pagina 77 del diario del rettore Alberto Dardanoni leggiamo che mercoledì 1 luglio 1620 si presentano due collegiali per il dottorato «un medico e un legista». Hanno certamente ricevuto dal patrono (allora Federico Borromeo), dietro motivata richiesta del rettore, l’autorizzazione a laurearsi. Non si trattava di un pro forma, dato che il consenso patronale si basava sulle informazioni ricevute relative alla…

Read More

Notizia di giugno – 2016: 2

1654: «catastrophe» in Collegio  Un Trivulzio, un Archinto e la disciplina nel Seicento Negli assidui scambi epistolari tra Patroni e Rettori nel corso di quattro secoli e mezzo, affiorano non di rado preoccupazioni di carattere disciplinare legate alla condotta dei collegiali. Si tratta quasi sempre di richiami piuttosto generici al rispetto dei regolamenti e dei principi fissati dalle Constitutiones, ma in alcuni casi prendono forme più specifiche, dettate dall’urgenza, in particolare in un secolo, il Seicento, in cui sembrano infittirsi le…

Read More

poesia: Demetrio Marra

Demetrio Marra Colle dita incrociate * Una volta ho chiesto a Nonno della guerra. Niente, mi ha raccontato del suo cane – un’altra volta pure e mi ha parlato del vino, e poi del suo cane e dei limoni e del sughero. Ho pensato poi di chiedergli del suo cane o del suo vino, o degli alberi di limoni o della ma sapevo che neppure ci pensava di parlarci con la guerra – Della guerra. Vedendolo adesso, coi capelli rizzi elettrici…

Read More

Scrittura borromaica

Per essere somigliante, l’identikit del “borromaico medio” non può fare a meno di un dettaglio: l’affezione per i libri. Attrazione per la pagina scritta, per l’oggetto-libro, nella sua fisicità invadente; per la parola, per le parole che avvolgono le ore quotidiane (studio, lezione, gioco, battuta, dibattito, dialogo, monologo, tifo sportivo). Un po’ per via di tradizione, un po’ per abitudine scolastica e poi per consuetudine universitaria, un po’ per attitudine personale e felicemente condivisa, un po’ anche per suggestione “estetica” degli…

Read More